Sobrio - Il Villaggio della Musica
(Svizzera italiana, Valle Leventina)

Si cercano donatori e investitori
per una nuova sala concerti e un albergo




Idea e scopo del progetto
In una società sempre più frenetica e distratta, si nota con tristezza la graduale scomparsa di valori essenziali per il bene della nostra civiltà. Il progresso tecnologico e scientifico degli ultimi decenni ha creato benessere, indebolendo però i rapporti umani e instaurando spesso limiti e barriere.
La musica, linguaggio universale per eccellenza, permette di rompere il muro di silenzio creato dall’indifferenza e dall’individualismo. Purtroppo però, anche negli ambienti artistico-accademici gli studenti hanno sempre meno possibilità di vivere momenti di riflessione ed esperienze fondamentali per la loro crescita artistica e umana.

Il progetto "Il Villaggio della Musica” - ideato dal pianista Mauro Harsch e coordinato da un'associazione e da una fondazione - nasce quindi al fine di creare un centro d’incontro internazionale - un vero e proprio villaggio - che permetta ai giovani musicisti di trascorrere periodi di studio lontano dalle città e dai grandi centri turistici, in un ambiente ideale, a contatto con la natura, dove possano ritrovare sé stessi, il proprio entusiasmo, la propria dimensione spirituale, dialogare, frequentare corsi, dare concerti e soprattutto creare proposte innovative. Un Villaggio pieno di musica, di colori, di profumi, di poesia e di bellezza, in cui studenti, musicisti affermati e musicofili formano insieme una grande famiglia che crede in un’iniziativa unica e fuori dagli schemi.


Sobrio
Situato a 1100 metri d’altitudine, Sobrio (Valle Leventina, Svizzera italiana) gode d’una natura incontaminata e ricca di stupendi punti panoramici. Essendo l’ultimo dei villaggi adagiati sui terrazzi della “Traversa” non vi è transito automobilistico: un ambiente unico che si è rivelato – tra le molte proposte – il più adatto per la realizzazione del progetto.

 

                                                                     
                                                                
 

Prime opere realizzate
Per dar vita al progetto, nel mese di maggio 2013 l’associazione Ars Dei  ha acquistato a Sobrio un’antica abitazione di grande valore storico-culturale, denominata in seguito Casa “Gustav Mahler”. Essa è composta da una sala per corsi e concerti di 60 m², due studi, una sala conferenze e due bagni. Nei giardini (ca. 1000 m²) vi è una stupenda gradinata in pietra naturale, con grande spiazzo, ideale per organizzare spettacoli e concerti durante i mesi estivi.
Per l’accoglienza di studenti e musicisti, nel mese di dicembre 2015 Ars Dei  ha acquisito una seconda abitazione situata a 300 metri da Casa Mahler: Casa “Francis Poulenc”, che può ospitare 8-10 studenti e comprende quattro camere da letto, uno studio, un soggiorno con cucina e due bagni. 
Attualmente Il Villaggio della Musica – oltre Casa “Gustav Mahler” e Casa “Francis Poulenc” (di proprietà dell'associazione) – include una cinquantina di case private situate nel nucleo del paese, ciascuna delle quali porta il nome di un compositore. I proprietari, in modi diversi, collaborano alla promozione delle varie iniziative.

     

       Casa Gustav Mahler                                                   Casa Francis Poulenc



Attività
Con la denominazione Musica in Casa Mahler, da aprile a ottobre hanno luogo recital e concerti. Nello stesso periodo, sempre in Casa Mahler, la neocostituita Academy organizza corsi, masterclass, workshop, settimane di studio e progetti educativi innovativi per bambini, giovani e adulti.
Durante il mese di luglio, la Chiesa di San Lorenzo e la Sala di Casa Mahler ospitano il SobrioFestival, manifestazione dedicata al grande repertorio pianistico e da camera, che, accanto ad artisti affermati, presenta giovani di particolare talento.
Dal 2019, nell’ambito del Festival, si svolge annualmente il Premio Tschaikowsky, concorso pianistico internazionale nato dall’incontro tra Mauro Harsch ed Elizabeth Claudine Tschaikowsky, cugina del grande compositore russo.

Nel corso delle prime sei edizioni (2014-19) il Festival ha portato a Sobrio centinaia di visitatori provenienti da ogni parte della Svizzera e dall’estero. La bellezza del luogo, la qualità delle manifestazioni proposte e l’unicità del progetto continuano ad attirare al Villaggio della Musica  un numero sempre maggiore di giovani talenti e di artisti di calibro internazionale, tra cui anche membri dei Berliner Philharmoniker.
Tutti sono concordi nell’affermare che l’atmosfera è davvero unica e che la location possiede tutti i requisiti per diventare uno speciale e bucolico polo culturale a metà strada tra Milano e Zurigo.

 

Appello urgente
Grazie ad alcune importanti donazioni, la prima parte del progetto (Casa Mahler, Casa Poulenc, SobrioFestival e Academy) è stata realizzata con successo. Costo d’acquisto e di ristrutturazione delle due case: CHF. 1’200'000.—. Si ringrazia in modo particolare Claudio Zampa, l’Ente Regionale per lo Sviluppo, Marco e Marinella Cippà Boggio, Mauro Harsch e gli Amici dell’Associazione Ars Dei.
Le spese di manutenzione delle due case (assicurazioni, tasse comunali, elettricità, giardinaggio, ipoteca di CHF. 380'000.—) e di quelle relative al SobrioFestival e all’Academy  ammontano a circa 28’000 franchi annui, a carico del Villaggio della Musica.
I membri dei comitati e gli organizzatori offrono gratuitamente le proprie prestazioni.

I nostri primi sponsor hanno donato quanto è stato loro possibile. Adesso si devono trovare nuovi donatori e investitori per far fronte alle spese di gestione e alle urgenti necessità che vi illustriamo brevemente.

Il successo dell’iniziativa, oltre che aumentare il numero di artisti che desiderano collaborare con noi, continua ad attirare l’attenzione di tantissimi musicofili e turisti che vorrebbero trascorrere settimane di vacanze a Sobrio, da aprile a ottobre.
Attualmente siamo in grado di ospitare settimanalmente dieci studenti e un paio di docenti. Riceviamo richieste di gruppi di 20-30 musicisti, cori e orchestre da camera, che puntualmente dobbiamo rifiutare per mancanza di spazi. Idem per i turisti.
Dobbiamo poter disporre di una struttura in grado di ospitare una trentina persone. Nei prossimi mesi sarà venduto all’asta l’antico Albergo Ambrogini (l’unico di Sobrio), chiuso da anni.
Si cerca un acquirente!
 Secondo le prime stime il costo d'acquisto e di ristrutturazione si aggira intorno al milione di franchi. 
La riapertura del piccolo Hotel – al quale potranno essere annesse un paio di case-dépendance attigue, un negozio e un piccolo centro benessere – risolverebbe in gran parte il problema degli alloggi e soddisferebbe le richieste dei turisti.

 

Ecco uno schizzo di come potrebbe essere ridisegnata la piazza di Sobrio con l’albergo:


Le crescenti esigenze didattiche e concertistiche richiedono inoltre, per il prossimo futuro, una sala concerti di almeno duecento posti. Di questo si è parlato con Mario Botta nel corso di una sua visita a Sobrio, il 25 maggio 2019. Dopo il sopralluogo, il grande architetto ha accettato con entusiasmo di progettare per noi una sala concerti del tutto innovativa, adatta anche per spettacoli di danza. Per questo nuovo progetto si cercano donatori. Costo preventivato: CHF. 4'000'000.-.


Qui di seguito due schizzi dell’architetto Botta:

 

 

Una nuova sala firmata Mario Botta, per il suo valore artistico-culturale, contribuirebbe naturalmente anche allo sviluppo di tutta la Valle Leventina.
Sono pure allo studio altri progetti tra cui la realizzazione di una casa per anziani musicisti (e appassionati d’arte) e di una Bottega del Liutaio.

Sobrio - Il Villaggio della Musica dovrà sempre mantenere la sua anima alpestre e le sue caratteristiche idilliache che tanto hanno colpito la sensibilità di numerosi artisti. Sarà questo il segreto che contribuirà a dare ancor maggior slancio all’unicità del progetto.

Ci affidiamo alla generosità e alla collaborazione di tante persone che hanno a cuore il futuro delle nuove generazioni di musicisti e credono in un mondo migliore.
Tutti coloro che desiderano avere informazioni dettagliate o visitare il Villaggio possono contattarci ai recapiti indicati qui di seguito.

 

 

Sobrio - Il Villaggio della Musica



Informazioni
+41 (0)79 481 41 61   
posta@arsdei.org


Corrispondenza, amministrazione e donazioni
Associazione "Ars Dei" - Il Villaggio della Musica
Casella postale 67
CH-6833 Vacallo


Conto corrente postale 
(in franchi svizzeri) 
65-774 222-1
IBAN: CH37 0900 0000 6577 4222 1
BIC: POFICHBEXXX

_________________________________________


Principali attività svolte al Villaggio della Musica
Direzione artistica: Mauro Harsch

- SobrioFestival
- Musica in Casa Mahler
- SobrioAcademy (
International Piano Project, masterclass, corsi, workshop, discovery)
- Artists in Residence
- Premio Tschaikowsky
- International Competition for Young Pianists
- Beethoven Experience (2020)
- Esposizioni
- Produzioni audio e video
- Musica & Danza-Teatro-Cinema

 

Comitato Direttivo
Mauro Harsch, presidente

Luca Medici, membro
Mons. Gabriele Diener, membro
Kitty Tiet, membro


Membri onorari
Aline Champion - Liliana Cosi - Stanislav Ioudenitch - Milona von Habsburg - Alexander Romanovsky - Elizabeth Claudine Tschaikowsky - Claudio Zampa 


Donatori Casa Mahler
Claudio Zampa (mecenate) - Marco e Marinella Cippà Boggio - Ente Regionale per lo Sviluppo Mauro Harsch 



Presentazione video di Sobrio - Villaggio della Musica
https://www.youtube.com/watch?v=ZVsr0HfAXJA


Fotografie ristrutturazione Casa "Gustav Mahler"

https://www.youtube.com/watch?v=SRXUgPWALUY&feature=youtu.be


                                                                   Monte di Sobrio


                                           Giardini di Casa "Gustav Mahler" (particolare)


La Chiesa di San Lorenzo

 




Aggiornato il 20 marzo 2020