Il Movimento Ars Dei – fondato nell’agosto del 2002 dal pianista svizzero Mauro Harsch – promuove iniziative culturali nella Svizzera Italiana (corsi, seminari, concerti, concorsi, mostre, proposte innovative) volte a favorire la formazione di studenti in ambito artistico e l’attività di giovani artisti.

Il 25 febbraio 2003 è stata istituita un’omonima associazione con sede a Vacallo (Svizzera), che costituisce la struttura giuridica e organizzativa del Movimento. I membri del Comitato direttivo dell’associazione, gli ambasciatori e tutti i collaboratori offrono gratuitamente le loro prestazioni.

L'associazione Ars Dei coordina il SobrioFestivalIl Villaggio della Musica a Sobrio Leventina, di cui troverete informazioni nelle rispettive pagine.

L'idea cha ha suggerito il nome "Ars Dei" può essere spiegata con le parole di Dionigi l'Areopagita: "diciamo che buono (in greco kalon) è ciò che partecipa alla bellezza (kalos) e per kalos intendiamo la partecipazione alla causa ultima che rende bella ogni cosa bella. Il kalon (il buono) si chiama kalos (bello) per via della bellezza da Lui trasmessa a tutti gli enti e perché causa dell'armonia generale". La bellezza è l'ultima vittoria che Dio dona all'uomo ed è proprio attraverso l'arte che l'uomo riesce a scoprire la dimensione più profonda dell'esistenza.

Giovanni Paolo II, tramite una lettera della Segreteria di Stato vaticana datata 21 giugno 2003, ha espresso il Suo compiacimento per la nascita del Movimento e, auspicando che “le varie manifestazioni possano suscitare negli Artisti - e in quanti ne beneficeranno - propositi sinceri di amore al Signore e alla Chiesa”, ha inviato la Sua Benedizione “in pegno di copiosi doni di grazia e di luce”.

Tutti coloro che desiderano sostenere le attività dell’Ars Dei possono mettersi in contatto con la segreteria dell'associazione (tel. +41 91 683 99 02 / posta@arsdei.org).

 

  

Comitato direttivo


Mauro Harsch
, presidente, docente di pianoforte e musica da camera presso la Scuola Universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana

Luca Medici, membro, direttore della Scuola di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana

Mons. Gabriele Diener, membro

Liliana Cosi, danzatrice, membro onorario

 


Ambasciatori

Gli Ambasciatori collaborano attivamente con il Comitato direttivo nell'ambito delle varie attività e manifestazioni promosse dall'associazione.

Sono potenziali futuri membri del Comitato direttivo.

 

Luisa Castelli, Bellinzona

Enrico Cipressi, Modena

Beatrice Lupi, Besazio

Francesco Paganini, Milano

Carmine Palermo, Aranno

Iacopo Petrosino, Milano

Kitty Tiet, Locarno


 

   

Nascita di un Movimento

di Tiziana Filiti

  

Ci ha pensato per molto tempo, poi – nell’agosto del 2002 – l’idea si è concretizzata e ha dato vita a un movimento artistico accolto con entusiasmo da personalità del mondo culturale.

Nel 1985, una profonda esperienza spirituale porta il giovane pianista svizzero Mauro Harsch a scoprire la fede cristiana nella sua pienezza: un avvenimento che trasforma totalmente la sua vita e che lo rende consapevole di quanto bene ogni artista, e ogni uomo, possa attingere da quell’immenso tesoro spirituale custodito dalla Chiesa lungo i secoli.

«Sono convinto che l’arte - e la musica in modo particolare - costituisca una via privilegiata per scoprire il mondo del Trascendente, la dimensione spirituale della vita umana». Così si è espresso Harsch in un'intervista pubblicata nel 2001. E continua: «Credo che proprio in questo particolare periodo storico gli artisti debbano soprattutto trasmettere valori che aiutino l'umanità a crescere. Mai come oggi l’uomo è alla ricerca del sovrannaturale, di armonia, di sentimenti autentici, del senso della Bellezza... Dostoevskij scrisse che il mondo può fare a meno della scienza e del pane, ma “la Bellezza gli è indispensabile”, perché “la Bellezza salverà il mondo”».

In questi brevi concetti si trovano le fondamentali motivazioni che hanno spinto Mauro Harsch a creare un nuovo Movimento, il cui principio animatore consiste nello scoprire - in ogni processo artistico-creativo - il richiamo al Trascendente che genera nell’animo umano una spontanea ricerca di valori, di spiritualità, nonché della Verità, quale senso profondo dell’esistenza.

Un'iniziativa che merita senza dubbio attenzione e sostegno.



Offerte e donazioni:

Conto corrente postale n. 65-774222-1
intestato a: Associazione Ars Dei - 6833 Vacallo

IBAN: CH37 0900 0000 6577 4222 1
BIC: POFICHBEXXX